servizi

i nostriservizi

Rinnovo patente

Vuoi sapere quando scade la tua patente di guida? Controlla la parte frontale della tessera: al punto 4b viene riportata la data di scadenza. Il rinnovo della patente è un’operazione che devi compiere ad intervalli di tempo piuttosto lunghi in funzione dell’età e della categoria di patente.

Rinnovo patente A e B

  • ogni 10 anni fino ai 50 anni di età

  • ogni 5 anni per età compresa tra 50 e 70 anni

  • ogni 3 anni per età compresa tra 70 e 80 anni

  • ogni 2 anni oltre gli 80 anni.

Rinnovo patente C

  • ogni 5 anni fino ai 65 anni di età

  • ogni 2 anni dopo i 65 anni.

Rinnovo patente D

  • ogni 5 anni fino ai 70 anni di età

  • ogni 3 anni per età compresa tra 70 e 80 anni

  • ogni 2 anni oltre gli 80 anni.

Rinnovo patente E

La patente E ha la stessa validità di quella a cui è associata (BE, CE, ecc.)

Regola del compleanno

Al primo rinnovo devi rispettare la data di scadenza segnata sul tuo documento. La "regola del compleanno" si applica a partire dal rinnovo successivo. Esempio: la tua patente scade il 16 febbraio 2019. Il tuo compleanno, invece, cade il 18 agosto. Dovrai presentarti per il rinnovo entro il 16 febbraio, come indicato sulla patente, ma sul nuovo documento che ti verrà rilasciato la data di scadenza sarà 18 agosto 2029.

Come rinnovare la patente

Puoi procedere con il rinnovo della patente a partire dal quarto mese precedente la scadenza. Ad esempio, se la tua patente scade a settembre, puoi rinnovarla già in maggio. I documenti necessari sono:


documento d’identità valido

patente in scadenza o scaduta

tessera sanitaria

per i soggetti affetti da limitazioni visive correggibili con lenti: occhiali e/o lenti a contatto

una foto formato tessera recente a sfondo bianco

eventuale permesso di soggiorno.

Prossima visita medica

In data da definirsi…

  • Marta ha detto:

    Mi prenoto

  • Lascia un commento per prenotarti (commenti visibili solo quando approvati)

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Duplicato patente

    Devi richiedere il duplicato della patente agli Uffici di Motorizzazione Civile (UMC), direttamente o tramite le agenzie di pratiche auto. Il duplicato della patente si rende necessario in tutti i casi in cui l'originale non è più valido perché scaduto, non aggiornato, deteriorato oppure smarrito o rubato. Dunque il duplicato va richiesto per:

    • rinnovo

    • deterioramento

    • smarrimento

    • furto

    • distruzione.

    Note

    Le nuove patenti europee non riportano più il campo della residenza: non sei più tenuto a richiedere un duplicato per aggiornarlo (devi comunque comunicarlo al nuovo Comune di Residenza). Per le "vecchie" patenti, invece, devi procedere col duplicato in caso di cambio di residenza. Il duplicato che ti sarà rilasciato corrisponde alla nuova patente formato card su cui troverai dei codici nella nuova nomenclatura europea, riconosciuta in tutti gli stati dell'UE. Questo significa che, quando andrai in Germania, nessun poliziotto ti guarderà in cagnesco perché saprà subito riconoscere i dati della tua patente. Attenzione, nel cambio, a verificare che le Motorizzazioni abbiano letto correttamente le tabelle di equipollenza riportate in questo documento: Decisione UE del 18/12/2013.

    Patente internazionale

    Se intendi guidare veicoli in un Paese extracomunitario devi richiedere il Permesso internazionale di guida (meglio conosciuto come "Patente internazionale") o produrre una traduzione giurata della tua patente nella lingua del paese che visiterai. Esistono due modelli distinti di patente internazionale:

    • il modello "Convenzione di Ginevra 1949", che ha validità 1 anno

    • il modello "Convenzione di Vienna 1968", che ha validità 3 anni.

    La validità di entrambi i modelli rientra nei limiti di validità della patente italiana posseduta. Alcuni paesi accettano entrambi i modelli, altri solo uno dei due. In Italia puoi ottenere sia l'uno che l'altro modello. Per conoscere con esattezza il tipo di documento di guida che ti sarà richiesto ti consigliamo di contattare sempre le autorità consolari del Paese che intendi visitare.